Prima vacanza con il cane in Trentino: cosa sapere

Prima vacanza con il cane in Trentino

Ami la montagna e il tuo amico peloso a quattro zampe? Parti in vacanza con il cane in Trentino, sarà un’esperienza indimenticabile!


Indice:

Ho iniziato l’estate con una splendida settimana in Trentino Alto Adige, precisamente a Castello Tesino (TN), piccolo borgo della Valsugana.
La mia prima vacanza in montagna ha coinciso con la prima esperienza di viaggio lungo con la mia cagnolina Clara al seguito.

Mai scelta fu più azzeccata!

Con un po’ di organizzazione, molta pazienza e tanto amore per lei, io e mio marito ci siamo preparati a vivere un’avventura speciale che ha fatto bene a tutta la famiglia.

 

Vacanza con il cane in Trentino: prima di partire

Innanzitutto è necessario trovare la struttura ricettiva alberghiera o extralberghiera disponibile ad accettare animali, di solito per animali di piccola taglia non ci sono problemi, per le taglie medie e grandi si fa leggermente più fatica.

Noi abbiamo scelto lo Chalet Abete Rosso, in località Fradea, a un paio di km da Castello Tesino. La scelta è ricaduta qui soprattutto perché tutte le camere erano dotate di balcone e poi assicurava la mezza pensione, comodissima quando si viaggia con un cane ma si preferisce non portarlo al ristorante o in pizzeria. A Clara è stata anche fornita la ciotola per bere e Kira, il cane che vive nella struttura, si è rivelata un’ottima padrona di casa, ospitale e socievole, nonostante la diffidenza iniziale del mio cane.

Una volta deciso l’alloggio, ho acquistato tutto il necessario per l’imminente viaggio:

  • scorta di scatolette (patè) e biscottini di quelli che mangia abitualmente;
  • telo-amaca impermeabile per i sedili posteriori della macchina (in realtà già lo utilizzavamo da quando abbiamo preso Clara)
  • il fondamentale Pooper Scooper, per raccogliere le deiezioni comodamente
  • la lettiera in vera erba, una vera scoperta (Clara vive in giardino ed è abituata a fare le sue cose sull’erba, pertanto nonostante alloggiasse in balcone aveva bisogno del suo “bagno” per le ore notturne)
  • la bottiglia da viaggio con distributore portatile

Tutti questi elementi si sono rivelati dei preziosi alleati hanno fatto sì che la vacanza con il cane in Trentino Alto Adige risultasse piacevole e comoda per tutti e tre.

Prima vacanza con il cane in Trentino - Borgo Valsugana
Luca e Clara in posa a Borgo Valsugana

Abbiamo portato con noi anche il suo libretto sanitario e prima ancora le abbiamo fatto fare una visita di controllo dal veterinario, vaccinazioni comprese.

Ultima considerazione da fare prima di partire, è stata dare un’occhiata alle stazioni di servizio lungo la strada da percorrere, in modo da calcolare una sosta ogni 2-3 ore, magari con un bello spazio attorno dove far sgranchire le zampe alla cagnolina. Sappi inoltre che negli Autogrill e simili è sempre possibile far entrare il proprio cane.

 

Vacanza con il cane in Trentino: godersi il viaggio in Valsugana

Come meta per la nostra vacanza con il cane in Trentino Alto Adige, abbiamo scelto la Valsugana perché offriva molte possibilità di sentieri, locali pubblici e attività da fare insieme con il cane.

Il territorio comprende l’area della valle sud-orientale  del Trentino, al confine con il Veneto e le province di Vicenza e Belluno, attraversato dal fiume Brenta e separato dal resto della regione dalla Catena del Lagorai.

Per tutta l’estate l’Apt Valsugana Lagorai, organizza, in sinergia con enti pubblici e privati, diverse attività giornaliere a cui prendere parte (sia gratuite che a pagamento). Se hai acquistato la Valsugana Card, la maggior parte risultano gratuite; noi l’avevamo e questo ci ha fatto scoprire diversi luoghi incantevoli, anche insieme a Clara, come ad esempio la panoramica Chiesetta di San Biagio a Levico Terme, la Malga Fratte sull’altopiano di Vèzzena, la Miniera di Calceranica al Lago (accessibile anche con i cani, tuttavia la sconsiglio dato il buio e gli spazi stretti).

Altri luoghi molto apprezzati da noi, e soprattutto da Clara,sono stati la BauBeach sul Lago di Caldonazzo, il percorso di arte contemporanea nel bosco “Arte Sella”, i vari sentieri ben segnalati in montagna, tra cui quello denominato “I mille volti del bosco“sul Monte Agaro, il Parco della Cascatella e il Centro permanente di fauna e flora alpina a Castello Tesino.

Vacanza con il cane in Trentino: consigli

  • Se hai intenzione di visitare una malga, chiama sempre per sapere se puoi portare con te il tuo animale, poiché ci potrebbero essere già i cani del luogo che magari sono abituati ad avere il controllo del territorio e potrebbero non apprezzare l’arrivo di un nuovo quadrupede;
  • Chiedi sempre prima di entrare in un luogo pubblico con il tuo cane, nonostante non ci siano divieti, è buona educazione, non solo in Trentino Alto Adige;
  • Usa sempre il guinzaglio anche durante le escursioni, spesso si incontrano altri escursionisti all’improvviso e potrebbe avere con loro cani più o meno felici di incontrare propri simili lungo la strada;
  • Evita di addentrarti nella macchia o in sentieri non segnalati, soprattutto dove sai che ci sono stati avvistamenti di lupi e orsi. Se ti capitasse, un malgaro ci ha consigliato di evitare di prendere in braccio il proprio cane, sì lo so, sembra crudele, ma questo salverà la vita a te e magari al tuo amico che potrà tentare la fuga;
  • Raccogli sempre le deiezioni, anche sui sentieri montani, ti costerà poca fatica, ma rispetterai gli altri e l’ambiente che ti ospita.

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail
The following two tabs change content below.

Marina Foddis

Travel Blogger
Sono Umbra ma ho il cuore Sardo, dottoressa in economia e management, digital marketing specialist e blogger. Il turismo e il marketing sono la mia passione, amo organizzare i viaggi con il fai da "me" e la mia filosofia di vita è "Le cose si fanno bene oppure non si fanno per niente!". Nell'offline sono anche un'amministratrice immobiliare. Scrivimi a marina@fairblogtravel.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.