Presepi in Umbria: i 5 da vedere assolutamente!

Presepi in Umbria

In questo periodo di feste, è immancabile una visita ai luoghi che mettono in scena la Natività. Ecco perché voglio consigliarti 5 presepi in Umbria da vedere, di cui due viventi.

Indice:

 

Non è Natale senza presepe!

Questo è il mantra che ogni anno mi accompagna verso la fine dell’anno e il sorgere del nuovo. Da quando ero piccola, andare con la famiglia a vedere i presepi viventi o mobili è da sempre una delle mie attività preferite nei mesi di dicembre e gennaio, per questo motivo voglio suggerirti alcune tra le rappresentazioni sacre che in questi anni mi hanno affascinato.

Buona scoperta!

Presepi in Umbria: Nocera Umbra

Nel 2016 ho visitato per la prima volta la scena Sacra realizzata a Nocera Umbra, nel così chiamato “Presepe delle Acque“. Il fil rouge che collega le varie scene è infatti l’acqua, elemento chiave di Nocera, grazie alla presenza delle tre sorgenti  Angelica, Flaminia e il Cacciatore,

La particolarità di questo ampio presepe (ben 800 mq), è che viene totalmente allestito all’aperto dai volontari e dal personale della Pro Loco in Piazza Umberto I e nei giardini pubblici, per il 2017, inoltre, è previsto un ampliamento presso i  portici di San Filippo.

Fino al 6 gennaio potrai ammirarlo e ti suggerisco caldamente di non lasciartelo sfuggire, io sono rimasta davvero a bocca aperta!

Sai che questo presepe con statue è il più grande dell’Umbria?

Presepi in Umbria - Nocera Umbra

 

Presepi in Umbria: Bùdino (Foligno)

Il Presepe di Bùdino, piccolissima frazione di Foligno, è il più antico che conosca. Da ben 37 anni, infatti, i fedeli (spesso giovanissimi) della Chiesa dei Santi Primo e Feliciano, aiutati dall’ideatore Bruno, allestiscono un grande presepe semovente, molto apprezzato da adulti e bambini.

I pescatori che tirano su la lenza, il cielo che scandisce lo scorrere della giornata, la musica di sottofondo, il macellaio che spezza la carne, le pecore che sembrano salutare gli avventori, ogni pezzo della composizione va ammirato con attenzione per coglierne i dettagli e i movimenti. Ricordo ancora la fila per entrare nel locale attiguo alla Chiesa (prima) e negli ultimi anni nella struttura creata ad hoc, segno che molti, soprattutto i folignati, amano questo capolavoro frutto del volontariato.

Nelle ultime edizioni poi, ogni anno vi è un tema diverso che va ad arricchire la splendida rappresentazione, ad esempio lo scorso anno, a ricordo dei paesi terremotati, venne rappresentato Castelluccio di Norcia, un delizioso e doveroso omaggio a chi ha perso molto in quei mesi terribili.

Chissà quale sarà la novità di quest’anno!

Presepi in Umbria: Cascate delle Marmore (Terni)

Le Cascate delle Marmore da sole già basterebbero per convincerti a venire a Terni, ma in questo periodo c’è un motivo in più per scegliere di passare un pomeriggio nella seconda provincia dell’Umbria.

Ogni anno le Cascate diventano il set di una suggestiva Natività che si sviluppa nella parte bassa del Parco attiguo, per intenderci, nell’area dei sentieri numero 1 e 2. I figuranti ricreano l’atmosfera dell’antica Palestina e ti giuro che per un po’ dimenticherai di venire dal 2017.

Le luci soffuse, lo scroscio dell’acqua del Velino che si getta dalla rupe e l’atmosfera sacra creano un mix magico che ben rappresenta il tempo in cui nacque Gesù.

Presepi in Umbria: Bevagna

Nel borgo medievale umbro, Bevagna, tra i più belli d’Italia, vi è un presepe davvero originale e forse poco conosciuto dai miei conterranei. Si tratta di quello ospitato nell’abside della splendida Chiesa di San Francesco, quella che sorge sulla parte più alta del centro storico, raggiungibile dalla scenografica scalinata che parte da Piazza Garibaldi.

Negli orari in cui non vi è la Messa (di solito viene detta la domenica alle 17.30), è possibile accedere al Presbiterio dove troverai due ingressi per accedere all’abside, parzialmente nascosto dal muro che lo separa dalla navata. Qui ti sorprenderai nell’ammirare la Scena Sacra ambientata proprio a Bevagna, rappresentata in scala nei suoi principali monumenti e allestita dai fedeli della Confraternita del SS. Sacramento.

Una vera chicca, non credi?

Presepi in Umbria: Marcellano (Gualdo Cattaneo)

Il Presepe vivente di cui ho ricordi da sempre è quello a Marcellano di Gualdo Cattaneo, credo uno dei più conosciuti in Umbria, ma anche tra i più scenografici e indimenticabili.

Qui tutto il piccolo borgo si trasforma, portando il visitatore indietro di 2000 anni mentre gli attori recitano accompagnati dalla voce narrante che racconta i momenti appena precedenti la nascita del Cristo. Nelle botteghe allestite a tema, sono presenti anche piccoli punti ristoro (ad esempio per la focaccia) e tutti i mestieri che puoi immaginare venissero svolti in Terra Santa, a quell’epoca: il falegnamete, il tessitore, il fabbro, ecc.

Non perdere l’occasione di accarezzare anche qualche pecorella nei recinti!

 

Quali presepi in Umbria, mi consigli di vedere? Qual è il tuo preferito?

 

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail
The following two tabs change content below.

Marina Foddis

Travel Blogger
Sono Umbra ma ho il cuore Sardo, dottoressa in economia e management, digital marketing specialist e blogger. Il turismo e il marketing sono la mia passione, amo organizzare i viaggi con il fai da "me" e la mia filosofia di vita è "Le cose si fanno bene oppure non si fanno per niente!". Nell'offline sono anche un'amministratrice immobiliare. Scrivimi a marina@fairblogtravel.it

1 Comment

  1. […] hanno subito dato delle idee da condividere con voi, per un pomeriggio da passare in famiglia tra presepi e […]

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.