Musei aziendali: quando l’impresa si racconta

Musei aziendali Poltrona-Frau-Museum.

5 musei aziendali che raccontano il profilo industriale e la memoria storica della nostra Nazione dal nord al sud della Penisola

Indice:

 

Data la mia recente visita a uno dei Musei aziendali più conosciuto, quello storico della Perugina, ho pensato di raccogliere in questo post altri 5 musei d’impresa che mi piacerebbe visitare.

Tutte e 5 si trovano in Italia, per adesso mi sono limitata ai confini nazionali, ma chissà che in futuro non possa raccontarvi di altri luoghi di memoria aziendale, al di là delle Alpi o del mare.

Ma che cosa sono i musei aziendali?

Questi luoghi raccontano la storia e l’evoluzione di un’azienda, del suo marchio, di uno specifico settore merceologico, ma al tempo stesso valorizzano il territorio che li ospita e contribuiscono alla crescita economica e culturale della nostra bella Italia. 

 

La creazione di un museo rappresenta per un’azienda, una precisa scelta di apertura e di dialogo con la società, con il territorio e con la gente.

In particolare il museo aziendale si propone non solo di parlare al suo pubblico, di intrattenerlo, ma anche a insegnargli delle cose: tanto che possiamo parlare di didattica museale proprio per riferirci alla presenza di audioguide, immagini, didascalie e così via.

Il museo si rivolge a pubblici diversi che possono essere formati da visitatori, studiosi, ricercatori, studenti, esperti del settore, consumatori e dipendenti.
Wikipedia

Nella mia ricerca mi sono servita del motore di ricerca per eccellenza (indovina qual è!!), del sito web dell’Associazione italiana dei musei e degli archivi d’impresa (Museimpresa) e del sito web MuseoItalia.

Li scopri con me?

 

Museo dell’Orologio di Tovo S. Giacomo

Il Museo dell’Orologio nasce per volontà di Giovanni Bargallo, ultimo orologiaio di Tovo S.Giacomo, un piccolo centro nella provincia di Savona, Liguria.

Bargallo voleva creare un luogo che raccogliesse le testimonianze dell’arte orologiaia e della tradizione familiare per le macchine del tempo, fu così che il 7 Aprile del 1997, nell’ex-Palazzo Civico di Bardino Nuovo, venne inaugurato questo particolare spazio espositivo rinnovato e ampliato 7 anni fa.

Musei aziendali_museo dell'orologio
Foto dalla Pagina FB del Museo

All’interno degli spazi espositivi potrai ammirare orologi in pezzi unici, lancette, carrucole e altri oggetti conferiti dalla famiglia Bergallo, costruttori di orologi da torre fra il 1861 e il 1980, installati in Liguria, Piemonte, Val d’Aosta, Valtellina e addirittura persino in Patagonia.

 

Poltrona Frau Museum

Il Poltrona Frau Museum(foto in evidenza, dal sito web del Museo) è stato progettato all’interno dello stabilimento industriale di Poltrona Frau a Tolentino (MC), nelle Marche, da Michele De Lucchi, allo scopo di creare un’esposizione unica che testimonia la storia e l’evoluzione aziendale attraverso i suoi 100 anni di attività (dal 1912, 2012 data dell’inaugurazione).

Varie sezioni, caratterizzate da filmati, touch screen interattivi, arredi a tema, conducono il visitatore alla scoperta del mondo delle celebri poltrone, simbolo della produzione Made in Italy in tutto il mondo.

L’ingresso è gratuito ed è regolato dai seguenti orari:

  • dal martedì al venerdì 15.30 – 19.30. Sabato 9.30 – 13.00 e 15.30 – 19.30;

vi è anche la possibilità di effettuare visite guidate (su prenotazione).

Museo del Profumo

Un progetto nato nel 2002 a Sant’Elena Sannita, in provincia di Isernia (Molise), ma divenuto realtà nel 2014: il Museo del Profumo. Questo Museo non è del classico tipo di museo aziendale che ci si aspetta, ma racconta piuttosto il settore merceologico che ha contraddistinto la storia di questo piccolo borgo con meno di 300 abitanti.

Una struttura non solo museale, che ospita profumi a partire dalla fine dell’Ottocento, ma una struttura polivalente affiancata da uno speciale orto botanico e che persegue l’obiettivo di creare un laboratorio chimico per la creazione di nuovi profumi.

La tradizione profumiera del paese è qui celebrata grazie al lavoro fatto dalla famiglia Muzio, noti profumieri, che nel tempo si è fatta carico della conservazione di profumi unici, edizioni, speciali, ecc. per poi donarli alla Fondazione “Il Cammino del Profumo”, presieduta dal Dottor Massimino De Tollis, e quindi al Museo.

Museo del Confetto “Mucci Giovanni”

Presso la sede storica della premiata fabbrica Mucci Giovanni (dal 1894), in Via Museo del Confetto, 12 ad Andria (BT), è stato inaugurato il Museo del Confetto omonimo, precisamente nel 2005.

Questo museo aziendale pugliese, onora il patrimonio dell’impresa di famiglia avviata alla fine del Diciannovesimo secolo dal giovane Nicola Mucci per la produzione di confetti, cioccolato e caramelle. Qui potrai conoscere i processi di lavorazioni, gli strumenti utilizzati, i filmati storici e partecipare alla degustazione di alcune specialità tra cui i famosi Tenerelli (ricetta segreta della Famiglia Mucci), per conoscere questo mondo di lavorazione dolciaria a 360°.

Musei-aziendali_Museo del confetto Andria
Foto dal sito web del Museo

Questa potrebbe essere l’occasione anche per visitare il centro storico di Andria dove nacque il primo laboratorio artigianale, nei pressi della Cattedrale.

 

Museo della liquirizia “Giorgio Amarelli”

Chi ama la liquirizia, alzi la mano!
I golosi della famosa radice dal classico colore nero, soddisferanno la loro curiosità (e golosità) presso il Museo della liquirizia  in Calabria, a Rossano (CS).

Questo Museo nasce nel 2001 e si amplia negli anni seguenti, negli spazi accanto alla sede storica della famiglia (dal 1731), nel palazzo quattrocentesco di Contrada Amarelli. Questo sito, grazie ai suoi 40000 visitatori annuali, è uno degli stabilimenti industriali più visiti d’Italia!

La storia della famiglia Amarelli, da 11 generazioni impiegata nella produzione della liquirizia, si racconta attraverso gli spazi espositivi in cui puoi osservare come viene prodotto il goloso bastoncino nero; al Museo si affianca l’archivio storico che racchiude tutti i documenti della famiglia e dell’impresa dal 1445 ad oggi!

Un Museo, quindi, che racconta la storia di una produzione artigianale di stampo familiare e il suo territorio che ha reso possibile questo miracolo industriale italiano.

 

Conosci altri musei aziendali? Quale mi suggerisci di correre a visitare?

 

The following two tabs change content below.

Marina Foddis

Travel Blogger
Sono Umbra ma ho il cuore Sardo, dottoressa in economia e management, digital marketing specialist e blogger. Il turismo e il marketing sono la mia passione, amo organizzare i viaggi con il fai da "me" e la mia filosofia di vita è "Le cose si fanno bene oppure non si fanno per niente!". Nell'offline sono anche un'amministratrice immobiliare. Scrivimi a marina@fairblogtravel.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.