A spasso per i Navigli di Milano

Navigli di Milano

Naviglio Grande e Naviglio Pavese, Nuova Darsena e Porta Ticinese: tante le sorprese nell’area sud di Milano. Scoprile con Marina in questo nuovo post.

Scopriamo i Navigli di Milano

Il sistema dei Navigli di Milano che si estende per 162 km, abbraccia un’ampia area tra i fiumi Adda, Ticino e Po ed è ricompreso in ben 3 Enti Parco; anche Leonardo Da Vinci lavorò a questa rete fluviale, progettandone alcuni ampliamenti.

In passato Milano era una città dotata di molte  vie d’acqua” che ne assicurarono il noto successo industriale grazie alla navigabilità degli stessi e alla presenza degli opifici, sorti in città. Lungo le loro rive sorsero, inoltre, mulini, centrali elettriche, cartiere, filande ma anche lussuose dimore per la villeggiatura dei ricchi borghesi e dei nobili.

Attualmente sono cinque i Navigli che sono riusciti a non farsi interrare: il Naviglio Grande, il Naviglio Pavese, il Naviglio Martesana, il Naviglio Paderno e il Naviglio di Bereguardo. In particolare, il Naviglio Grande e il Naviglio Pavese sono legati tra di loro dalla Darsena, dove il Grande termina, mentre il Pavese inizia per finire 33 km dopo nella città di Pavia. Il primo, nato nel XII secolo, fu utilizzato per scopi irrigui e per trasportare le merci verso il centro di Milano, mentre il secondo fu realizzato a partire dal 1359 per volontà dei Visconti.

E’ lungo il Naviglio Grande che bar, ristoranti (molti a buffet con prezzi onesti)e vecchi barconi hanno preso il posto di lavatoi e botteghe artigiane, rendendo questo quartiere, uno tra i più frequentati del comune, meta imperdibile della movida milanese, soprattutto nell’ora dell’aperitivo. Lungo queste rive si riversano musicisti, artisti, frequentatori di discopub e birrerie rendendo la notte milanese sui navigli, un posto davvero allegro e caratteristico.
Navigli di Milano - Mercato

L’ultima domenica di ogni mese si svolge in questi spazi lo storico Mercatone dell’Antiquariato dei Navigli, organizzato dall’Associazione del Naviglio Grande. Per tutta la giornata, circa 380 espositori ti propongono abbigliamento vintage, pezzi da collezione, prodotti da antiquariato e modernariato, ecc. Essendoci stata proprio durante il mercato, ti confermo che è molto amato dai milanesi e turisti che lo affollano!

La Nuova Darsena

La navigazione nei Navigli Pavese e Grande terminava nella Darsena che, dall’Ottocento in poi, fu uno dei maggiori porti d’Italia per tonnellaggio di merci smistate (marmi, legnami, sabbia, ghiaia e prodotti agricoli soprattutto). La posizione attuale risale alla costruzione delle mura spagnole  a metà del ‘500; questo luogo funse da approdo portuale fino agli Venti del Novecento, quando venne chiusa la Fossa Interna.

Il suo splendido restauro è terminato nel 2015, pochi mesi prima dell’avvio dell’Expo e proprio in occasione della visita all’evento italiano dell’anno, ho potuto trascorrere alcune ore passeggiando lungo le banchine della Nuova Darsena. Qui troverete un piccolo mercato coperto, bar, panchine, un ponte pedonale, le imbarcazioni per navigare lungo i Navigli e ampi spazi per pedalare o semplicemente camminare, una vera oasi di relax nella zona a sud della seconda città d’Italia.

Porta Ticinese

Nei pressi della Darsena, in Piazza XXIV maggio, sorge la napoleonica Porta Marengo, ora Porta Ticinese, una delle sei porti di Milano e sotto la quale passava il Ticinello.

La sua struttura neoclassica si deve al genio dell’architetto milanese Luigi Cagnola che così la progettò agli inizi dell’Ottocento. Qui erano presenti anche i caselli daziari (le strutture ancora ci sono!), infatti chi voleva entrare a Milano, era costretto a pagare dazio.

Al momento della mia visita, la Piazza era colorata dalle insolite lumache in plastica dura, opera di Cracking Art.

Ultimo consiglio, se vuoi visitare la zona senza trascinarti dietro il trolley sappi che, come a Londra (e in tante altre città!), a Milano è presente l’utilissimo servizio di BagApp, l’applicazione per smarthpone e tablet che ti suggerisce dove lasciare il tuo bagaglio in custodia mentre gironzoli per la città. Facendo una prova nel sito web, ho visto che ci sono già 7 luoghi che ospitano le tue valigie a partire da soli 5 Euro!

 

Post in collaborazione con BagApp
Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail
The following two tabs change content below.

Marina Foddis

Travel Blogger
Sono Umbra ma ho il cuore Sardo, dottoressa in economia del turismo, e-tourism marketing specialist, ora studio economia e management e mi diverto a fare la "blogger". Il turismo e il marketing sono la mia passione, amo organizzare i viaggi con il fai da "me" e la mia filosofia di vita è "Le cose si fanno bene oppure non si fanno per niente!" Scrivimi a marina@fairblogtravel.it

1 Comment

  1. […] – Varallo Sesia – il treno storico da Milano percorrerà l’antica ferrovia fino a Varallo […]

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.