In viaggio con gusto: i musei più golosi dell’Umbria

musei più golosi

Viaggiare è scoprire luoghi, persone, abitudini e sapori diversi. Oggi vi propongo un viaggio nel gusto tra prodotti tipici, storia e assaggi, dentro i musei “enogastronomici” dell’Umbria.

Che in Italia si mangi bene lungo tutta la penisola e le isole,  è ormai un dato di fatto consolidato: la dieta mediterranea è la regina dell’alimentazione e di certo non ci mancano prodotti eccellenti e inimitabili che rendono la nostra cucina unica al mondo.

Ogni regione vanta produzioni tipiche, e un viaggio enogastronomico attraverso l’Italia stuzzicherebbe qualsiasi palato. Anche l’Umbria conta molti prodotti particolarmente apprezzati, premiati e certificati da marchi che ne garantiscono la qualità e le caratteristiche eccellenti:  vino, olio, tartufi, cioccolato… solo per citarne alcuni.

Per un’esperienza a 360 gradi, che vi permetta di scoprire le tecniche di produzione, la storia e allo stesso tempo assaggiare cibi e bevande deliziose, è possibile visitare i musei tematici sparsi nella regione: eccone alcuni.

Vino

Un po’ di spirito e tanto gusto

Il MUVIT – Museo del Vino di Torgiano, nato nel 1974 per volontà di Giorgio Lungarotti e di Maria Grazia Marchetti, sorge nell’antico palazzo Graziani Baglioni a Torgiano. Il museo espone ceramiche, utensili, brocche e contenitori di vario tipo in un percorso che ripercorre la storia della produzione e del consumo di vino.

Sempre a Torgiano, un antico frantoio è sede del MOO -Museo dell’Olivo e dell’Olio  la cui esposizione parte dalle origini mitologiche dell’olivo per raccontare tutti gli usi dell’olio attraverso i secoli, non solo come alimento ma come fonte di luce, come cosmetico o per utilizzi meccanici.

Entrambi i musei ospitano di mostre, e organizzano eventi e attività di vario tipo, incluse visite guidate, degustazioni, promozioni e laboratori per famiglie con biglietti combinati per la visita al MOO + MUVIT.

Restando in tema di olio, a Montecchio si può visitare il Museo dell’Olio Bartolomei che espone macchinari e utensili antichi, tra cui una pressa risalente al XVI secolo. L’ingresso al museo è libero ed si possono prenotare visite guidate, mini-corsi e percorsi di degustazione. Inoltre è possibile aderire all’iniziativa Olivomio che permette di “adottare” un olivo, partecipare alla raccolta delle olive e infine portarsi a casa l’olio prodotto.

Melo

Frutti preziosi della terra

Scheggino, piccolo centro nei pressi di Spoleto, ospita il Museo del Tartufo “Paolo Urbani” che racconta la storia del tartufo nell’esperienza della famiglia Urbani, mettendo a disposizione dei visitatori documenti, oggetti, pubblicazioni che riguardano “l’oro nero” della valnerina. Questo fungo ipogeo apprezzato e studiato fin dall’antichità, è a tutt’oggi uno degli alimenti più preziosi al mondo, con estimatori che giungono fin da lontano per poterlo assaggiare e acquistare.

A San Lorenzo di Lerchi, nei dintorni di Città di Castello, la Fondazione Archeologia Arborea ONLUS  svolge un compito molto particolare: raccogliere e salvaguardare antiche varietà di piante da frutto locali a rischio scomparsa. Nel corso degli anni, questo progetto ha permesso di salvare centinaia di esemplari di meli, peri, ciliegi, susini, mandorli e tantissimi altri alberi che ora popolano il frutteto. Si può prenotare la visita al giardino contattando la fondazione, mentre e chi è interessato all’acquisto della produzione può rivolgersi all’Azienda Agricola Archeologia Arborea.

Cioccolato

Dolci storie

Per concludere con una nota dolce, non può mancare la visita alla Casa del Cioccolato® – Museo Storico Perugina®  a Perugia che include l’Archivio Storico Buitoni Perugina® e permette di scoprire e degustare alcuni dei prodotti più famosi dell’azienda. E’ anche possibile iscriversi a corsi sulla lavorazione del cioccolato e organizzare eventi personalizzati.

Individua i musei sulla mappa per organizzare il percorso che più corrisponde ai tuoi gusti. Raccontaci la tua esperienza!

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail
The following two tabs change content below.

1 Comment

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.