Musei in Umbria – Circuito Terre&Musei

Musei in Umbria - terre e musei

Gli amanti dell’arte lo sanno: non c’è gita senza una puntatina in un Museo. Scopriamo insieme i Musei in Umbria del circuito Terre&Musei

Angelica ti ha già parlato di alcuni speciali musei in Umbria: gli ecomusei. Oggi io voglio accompagnarti alla scoperta di ben  12 Comuni della nostra regione che fanno parte del circuito Terre&Musei dell’Umbria.

Questa convenzione intercomunale è nata per fare sistema, al fine di agire insieme per la promozione culturale e turistica del territorio che ospita i Comuni aderenti. L’intero circuito comprende 20 siti museali distribuiti nei vari centri in Umbria, tutti gestiti dalla Società Cooperativa Sistema Museo.

Quali Musei comprende

  •  Museo Civico Archeologico e Pinacoteca “E. Rosa” di Amelia, unico Comune della convenzione che ricade nella seconda provincia dell’Umbria, quella di Terni, nato al tempo degli Umbri. All’interno del Museo non perdere la statua bronzea del generale romano Germanico, nella città fa’ un salto alle Cisterne Romane, scoprirai i 10 vani dove veniva raccolta l’acqua piovana
  • Museo della Città di Bettona, chiamata anche il balcone dell’Umbria. Nel sito museale trovi, tra le altre installazioni,il Sant’Antonio di Padova e la Madonna della Misericordia con i Santi Stefano, Girolamo e committenti del Perugino
  • Museo Civico di Bevagna, la città delle Gaite, resa celebre per il suo Mercato Medievale che si tiene ogni anno nella seconda metà di giugno. Il Museo Civico ospita alcune imperdibili opere di Dono Doni, Andrea Camassei e Ascensidonio Spacca, detto il Fantino.
  • Museo Città di Cannara, luogo di produzione dell’omonima cipolla rossa, prodotto agroalimentare tradizionale della regione Umbria. Il Mosaico Termale all’interno degli spazi museali, inaugurati nel 2009, si estende per 65 mq e risale al I-II secolo dopo Cristo
  • Museo Comunale di Palazzo Santi a Cascia, città dell’agostiniana Santa Rita. Sapevi che la biglietteria del Museo è ricavata da una farmacia dei primi anni dell’Ottocento? Palazzo Santi contiene una preziosa raccolta di manufatti, tra cui una serie di preziose terrecotte policrome risalenti al XI-XVI secolo
  • Museo Regionale della ceramica di Deruta, famosa in tutto il mondo per questa sua produzione artistica. Questo Museo fu il primo dedicato alla ceramica in Italia, venne infatti istituito già nel 1898, conserva oggi circa 6000 opere. Dal 2013 la visita si è arricchita con la possibilità di ammirare l’area archeologica delle fornaci di S.Salvatore

  • Museo Dinamico del Laterizio e delle Terrecotte a Marsciano, nata all’epoca degli Etruschi. Il suo Museo offre al visitatore uno spaccato di vita marscianese fondato sull’attività di produzione di laterizi e terracotte, realizzati artigianalmente o attraverso i processi industriali. Il Museo non si limita solo alle sale espositive di Palazzo Pietromarchi, ma comprende ben 4 poli
  • Complesso Museale di San Francesco nel Comune di Montefalco, Città del Sagrantino, tra i Borghi più Belli d’Italia. Il suo Museo comprendente la Pinacoteca, la ex-Chiesa di San Francesco, le cantine dei frati francescani e la sezione archeologica, è famoso per gli affreschi del Maestro Fiorentino Benozzo Gozzoli, arrivato nel 1450 nel piccolo borgo umbro. All’interno del Complesso puoi anche degustare il celebre vino montefalchese nel Benozzo Cafè
  • Complesso Museale di San Francesco a Montone, piccolo borgo medievale, famoso in tutta la regione per il suo Umbria Film Festival, giunto alla 20°edizione. Nel Complesso Museale, oltre la Chiesa di S.Francesco e la Pinacoteca Comunale, è presente il Museo Etnografico “Il Tamburo Parlante”, collezione curata dall’antropologo africanista dell’Univ. di Perugia Enrico Castelli
  • Pinacoteca Civica e Diocesana di Spello, nota anche come Splendidissima Colonia Julia, dal tempo dei Romani. Nella Pinacoteca sono visibili opere del Fantino, di Marcantonio Grecchi, Andrea d’Assisi e tante altre. Sempe a Spello non puoi non fare un salto alla Cappella Baglioni, in Santa Maria Maggiore, decorata nel 1501 da Bernardino di Betto, detto il Pintoricchio
  • Complesso Museale di San Francesco a Trevi, splendida cittadina arroccata nella Valle Umbra. Qui è conservato l’organo del 1509, tra i più antichi dell’Umbria, tutt’ora funzionante. Il Museo ospita anche la ex-Chiesa di San Francesco, la Pinacoteca, il Museo della Civiltà dell’Ulivo e l’Antiquarium
  • Museo di Santa Croce a Umbertide, nell’Alta Valle del Tevere, il cui nome deriva dal re d’Italia Umberto di Savoia. Il Museo, situato nella Chiesa di Santa Croce, contiene, tra le altre,  la pala del 1516 sulla quale Luca Signorelli dipinse la Deposizione e la tela del Pomarancio con la Madonna e il Bambino in gloria

Attività proposte nei Musei

All’interno dei siti museali della convenzione Terre&Musei dell’Umbria potrai divertirti a visitare gli spazi con l’ausilio delle nuove tecnologie. Ad esempio, chiedi di poter gironzolare per il Museo con la guida Umbria digital edition presente nei tablet messi gratuitamente a disposizione in ogni sito, oppure usufruisci dei contenuti aggiuntivi che arrivano direttamente sul tuo dispositivo connesso con il bluetooth, grazie agli iBeacon installati in alcuni spazi museali.
Per i più piccoli, da Pasqua 2016, è a disposizione il Kit Museo Fai da Te, una simpatica cassetta degli attrezzi dove i bambini, con un’età compresa tra i 4 e i 10 anni, troveranno puzzle da completare, disegni da colorare e materiali da riconoscere, al fine di vivere al massimo l’esperienza museale, attraverso le attività ludiche.
Nell’arco dell’anno inoltre, ogni Museo organizza dei laboratori didattici per far toccare con mano, ai più giovani, le diverse tecniche artistiche.
In primavera, infine, tutto il circuito museale partecipa alle Invasioni Digitali, in programma solitamente tra la fine di aprile e gli inizi di maggio. Scopri il programma delle invasioni 2016, nella sezione apposita del sito di T&M.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail
The following two tabs change content below.

Marina Foddis

Travel Blogger
Umbra con il cuore Sardo, dottoressa in economia del turismo, e-tourism marketing specialist, laureanda in economia e management e blogger. Il turismo e il marketing sono la mia passione, amo organizzare i viaggi con il fai da "me" e la mia filosofia di vita è "Le cose si fanno bene oppure non si fanno per niente!" Nell'offline sono anche un'amministratrice immobiliare. Scrivimi a marina@fairblogtravel.it

Lascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.